Gian Maria Gros-Pietro (Presidente Intesa Sanpaolo): «Le forze politiche trovino presto un accordo. C’è un piano da formulare e consegnare»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Trovare un accordo e farlo presto. È questo l’auspicio del Presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, affinché le forze politiche non facciano cadere il governo e scongiurino uno scenario che non gioverebbe al sistema bancario e soprattutto al Paese. «L’indicazione l’ha già data il Presidente della Repubblica», Sergio Mattarella: «c’è una pandemia da affrontare e abbiamo degli strumenti da mettere a punto. C’è un piano da formulare e consegnare ed è importante che le forze politiche trovino l’accordo. Next Generation è una grandissima occasione che non va persa e il nostro Paese è quello che più dovrebbe approfittarne: è uno strumento poderoso, può essere usato anche per avviare quei cambiamenti che vanno fatti e richiedono investimenti nuovi. Non perdiamo questa occasione», anche per le nuove generazioni che ne hanno bisogno.

«Bisogna fare in fretta ma bisogna anche fare bene», ha affermato Gros-Pietro, interpellato a margine della presentazione della manifestazione sportiva Atp Finals, di cui la banca è partner, a Torino. «Non entro nel merito delle modalità con cui questo accordo potrà essere ottenuto, ma è importante che ci sia perché i giovani italiani hanno bisogno di questo piano poderoso» che è il Next Generation. «Più in fretta si fa, meglio è, però bisogna fare bene. È un compito progettuale, bisogna progettare un’Italia e un’Europa nuova ma la progettazione deve essere accurata. L’importante è che si mettano d’accordo».

Sulla crisi di governo è intervenuta anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino, presente all’evento. «Sono fortemente preoccupata perché questo Paese ha bisogno di stabilità. Siamo in piena crisi, non solo sanitaria ma anche economica e ritengo il gesto di Renzi irresponsabile, incomprensibile e dannoso per il Paese», ha spiegato a margine. «Io penso che la guida di questo Paese sia e debba essere Giuseppe Conte», ha aggiunto.

Nel corso del suo intervento, Gros-Pietro ha toccato numerosi temi caldi, dal consolidamento bancario in atto al quadro normativo Antitrust, al calendar provisioning e alle nuove soglie di default stabilite dalla Ue. In merito al futuro di Banca Mps e di altre banche italiane ha affermato: «che il consolidamento sia opportuno e necessario lo hanno detto i regolatori e i supervisori. Noi ci crediamo e lo abbiamo fatto. Ognuno in casa sua si comporta come ritiene». Va ricordato che dopo il salvataggio delle banche venete ora Intesa è impegnata nell’integrazione di Ubi Banca.

Interpellato sulle spinte politiche per rivedere alcune norme Antitrust al fine di agevolare il consolidamento ha poi aggiunto: «bisogna pensare che i mercati di riferimento oggi non sono più i mercati nazionali. Occorre assicurare condizioni di competitività a favore dei consumatori e dei clienti in tutti gli ambiti territoriali, ma quando si parla di capacità operativa bisogna fare riferimento alle arene competitive e oggi in tutte le industrie e non solo in quella bancaria queste arene sono a livelli mondiali, almeno intercontinentali. Questo è un quadro che va rivisto, pur essendo consapevole e convinto che bisogna sempre mettere a disposizione dei clienti una capacità di scelta».

Sull’opportunità di rivedere le indicazioni circa il calendar provisioning e le nuove soglie di default, Gros-Pietro dichiara: «serve una riflessione. Il calendar provisioning è stato concepito in un momento diverso: questo è un fatto, non è un’opinione. E quindi mi sembra logico che una riflessione sia opportuna. Essendo cambiate di molto le circostanze, può anche essere opportuno che si rivedano gli strumenti».

Intanto la banca continua ad occuparsi di economia reale in varie forme. «A quindici anni dalla nostra esperienza di sponsorizzazione dei Giochi Olimpici Torino 2006, partecipiamo nuovamente in prima persona a quella che, per cinque anni, dal 2021 al 2025, sarà una vetrina internazionale straordinaria per la città e per il Paese», ha detto il Presidente presentando la partnership per la manifestazione Atp Finals (Intesa Sanpaolo sarà Host Partner delle Nitto Atp Finals 2021-2025 e Title Sponsor delle Next Gen Atp Finals 2021-2022).

«L’adesione di Intesa Sanpaolo a questa manifestazione conferma il nostro impegno nel promuovere e diffondere valori che sono fondamentali per la crescita e la formazione degli individui: la sana competitività, il rispetto delle regole, il fair play, principi fondanti della società civile e principi con cui ci misuriamo ogni giorno nella nostra attività di banca verso le persone e verso le imprese», prosegue. La manifestazione sarà anche un’occasione per dare lustro alla città di Torino. «Con le Atp Finals, per cinque edizioni, ogni anno Torino avrà una centralità e visibilità mondiale che la farà apprezzare da sportivi, spettatori, turisti. Un’occasione che Intesa Sanpaolo intende favorire al massimo conferendo il suo apporto di risorse e di competenze a un progetto che coinvolgerà i principali soggetti pubblici e privati».

«Questo grattacielo, Piazza San Carlo – dove presto apriremo una nuova sede delle Gallerie d’Italia -, il Museo del Risparmio: Torino è la città di Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo è una banca che rimane piemontese anche nelle sue continue evoluzioni di crescita. Siamo tra i primi datori di lavoro in Piemonte con 8.793 persone, di cui 3.680 a Torino, delle 82 mila impegnate in Italia (dati al novembre 2020 con Ubi ndr), oltre il 10% delle nostre persone è quindi qui in Piemonte. Anche con il sostegno alle Atp Finals, il gruppo conferma di avere in Torino una delle sue città più importanti. Un grande augurio per la riuscita di questo evento! Come Host Partner, saremo “il padrone di casa” della manifestazione».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.