Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Tiziana Nisini (sottosegretaria Lavoro): «UniCredit-Mps: vero e proprio disastro occupazionale»

L’acquisizione Mps da parte di UniCredit sarà «un vero e proprio disastro occupazionale», se verrà portata a termine. Lo scrive in una nota la sottosegretaria al Lavoro, Tiziana Nisini. «Si parla di circa 8.000 esuberi» spiega. «Un dato più che allarmante che rischia di compromettere il futuro di migliaia di dipendenti e famiglie».

Mps, aggiunge, «è tornata a essere una realtà sana, dopo i disastri del Pd. Un punto di riferimento per migliaia di risparmiatori e imprese. Un polo bancario ben radicato nella realtà locale che potrebbe lavorare in sinergia con il sistema imprenditoriale, per creare un motore in grado di aiutare il processo di ripresa economico» mentre «in Toscana si rischia una vera e propria desertificazione bancaria».

«Lo Stato ha investito parecchi miliardi per ripulire la banca (operazione Hydra) e ora dovrebbe cederla alla vigilia di un periodo di crescita e bilanci positivi?» aggiunge. «Un patrimonio come Mps andrebbe valorizzato e non svenduto in questo modo, tra l’altro contando sull’aiuto delle risorse pubbliche sulle quali sgravare i costi sociali degli esuberi. Su questa vicenda il Pd ha giocato ancora una partita sulla pelle dei toscani e dei senesi». 

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.