Patrizio Bianchi (Ministro dell’Istruzione): «Recovery, con investimenti su nidi e scuole dell’infanzia l’educazione torna al centro dello sviluppo»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«Il punto chiave del Recovery Plan è il recupero delle differenze che esistono nel nostro Paese, soprattutto tra Nord e Sud, e partivano proprio dalla disponibilità di posti nei nidi e nelle scuole dell’infanzia».

«Dimostrare a livello europeo che il nostro investimento sull’educazione parte dai nidi e arriva fino agli Its, con un fortissimo rafforzamento del valore stesso dell’educazione come elemento portante di un Paese, che deve essere rilanciato, è importantissimo. Questo aumento di risorse va letto come l’aver riposto la scuola al centro dello sviluppo».

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ai microfoni di Radio24.  L’investimento previsto nel Recovery sulle scuole nella fascia 0-6 anni, ha sottolineato, «è uno dei risultati per cui esprimo tutta la mia soddisfazione».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.