La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Anna Teresa Palamara (responsabile Malattie infettive ISS): «Test salivari su classi sentinella per tenere traccia dei contagi»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il tracciamento del virus all’interno delle scuole sarà fondamentale per tenere traccia dei contagi tra gli studenti. Secondo quanto anticipato dalla responsabile del Dipartimento Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, Anna Teresa Palamara, sarà possibile farlo attraverso test salivari da ripetere ogni 15 giorni, su un campione di classi sentinella per tenere traccia del contagio fra gli studenti.

«Il piano di monitoraggio» spiega la ricercatrice «è basato su scuole sentinella primarie e secondarie (elementari e medie) individuate dalle Regioni. Un certo numero di studenti verrà sottoposto a test salivari periodici che poi verranno analizzati con la tecnica molecolare», afferma in un’intervista al Corriere della Sera.

Centrali saranno le famiglie: «Stiamo lavorando insieme alle Regioni perché la raccolta della saliva possa avvenire a casa» spiega Palamara «con semplici dispositivi per il campionamento, e le provette vengano raccolte in centri sul territorio da dove verranno inviate ai laboratori di riferimento».

«Il piano è in fase di limatura per arrivare ad una definizione condivisa» precisa la responsabile. «Speriamo di poterlo attivare gradualmente fin dall’avvio dell’attività didattica e di renderlo pienamente operativo in autunno-inverno, quando i virus respiratori, come il Sars-CoV-2, raggiungono la massima diffusione». 

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.