Luigi Pasquali (ad Telespazio): «Auspichiamo di continuare dialogo con istituzioni per strategia spaziale europea»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Luigi Pasquali, coordinatore delle Attività spaziali di Leonardo e amministratore delegato di Telespazio, è intervenuto nel corso del webinar dedicato al nuovo programma spaziale europeo, promosso dall’ufficio italiano del Parlamento Europeo.

«Auspichiamo, come industria, di poter continuare il dialogo proficuo avviato con le istituzioni in fase di definizione della strategia spaziale europea, per contribuire a dare concretezza alle capacità tecnologiche e scientifiche, abilitare i progetti, garantire occupazione di qualità e ritorni economici».

Sui programmi spaziali europei Egnos e Galileo per la navigazione satellitare e Copernicus per il monitoraggio ambientale, l’industria italiana è «già al lavoro per le nuove generazioni di questi programmi, ma anche per contribuire alla sovranità tecnologica europea su temi come la sicurezza degli asset spaziali, nell’ambito della cosiddetta Space Situational Awareness, e le comunicazioni istituzionali satellitari sicure, con il programma Govsatcom», spiega Pasquali.

«In entrambi i casi, l’industria italiana può contribuire in modo efficace con le competenze manifatturiere, con tecnologie chiave come cloud e cyber security, con i sistemi di lancio e con le capacità operative dei suoi centri spaziali, come il Fucino di Telespazio, sede di uno dei due centri di controllo di Galileo e in futuro elemento chiave della rete GovSatCom», conclude l’ad di Telespazio.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.