Dario Nardella (sindaco di Firenze): «Prediligere grandi aree urbane per i grandi progetti del Recovery Fund. Noi siamo pronti con infrastrutture da 2 miliardi»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, è intervenuto a proposito delle opere della città toscana, che dovrebbero essere incluse nel Recovery Fund. «Sulle infrastrutture noi abbiamo già cominciato a prendere contatti col nuovo governo perché dobbiamo correre sugli investimenti del Recovery fund. Ci sono molte opere, parcheggi scambiatori, tramvie, bus elettrici su corsie riservate, che riguardano la città di Firenze e l’area metropolitana. Il totale di progetti che avevamo stimato con il precedente governo, sul Recovery fund, sull’area metropolitana di Firenze, ammonta a circa 2 miliardi di euro».

«Come coordinatore dei sindaci metropolitani, in rappresentanza delle 14 città metropolitane che sono le aree urbane più importanti del Paese, ho già inviato una lettera al presidente del Consiglio Draghi per avere un incontro perché è fondamentale definire i progetti che riguardano queste 14 città metropolitane. Come ha detto la Commissione europea bisogna prediligere le grandi aree urbane per i grandi progetti di Recovery fund perché stiamo parlando di progetti importanti».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.