Covid, Regno Unito, Francia e Russia si preparano ad accelerare il programma di vaccinazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il Regno Unito si sta affrettando ad accelerare il proprio programma di vaccinazione prima che la nuova ondata di casi di Covid-19 possa diffondersi maggiormente. I consiglieri sanitari del Governo avvertono che la situazione potrebbe peggiorare ancora prima di migliorare. In altri Paesi europei, i funzionari governativi sono preoccupati che i lenti progressi nelle vaccinazioni possano far sì che la nuova variante britannica del Covid-19, più facilmente trasmissibile, prenda piede.

Il consigliere medico capo del Governo britannico, Chris Whitty, ha detto che le prossime settimane potrebbero essere il periodo peggiore dell’intera pandemia per il sistema sanitario del Paese, già sotto pressione. «Chiunque non sia scioccato dal numero di persone in ospedale che sono gravemente malate in questo momento e che stanno morendo nel corso di questa pandemia, penso, che non abbia capito nulla», ha detto alla British Broadcasting Corp.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha avvertito venerdì che gli ospedali della capitale rischiano di essere travolti dall’ondata di ricoveri mentre la nuova variante del virus, rilevata per la prima volta in Inghilterra, continua a diffondersi. I funzionari hanno detto di essere preoccupati per il fatto che un numero sufficiente di persone stia effettivamente seguendo le regole di lockdown, che impongono di rimanere a casa ove possibile o di indossare la mascherina in pubblico.

Il funzionario che supervisiona il programma di vaccinazione per il Covid, Nadhim Zahawi, ha detto oggi che il Governo sta prendendo in considerazione ulteriori misure per rallentare la diffusione del virus. Quasi 55.000 persone si sono infettate ieri nel Regno Unito, con più di 560 morti. Sono oltre 81.000 le persone morte a causa del Covid-19 nel corso della pandemia.

Un importante epidemiologo in Francia, nel frattempo, ha affermato che il Paese dovrebbe valutare se chiudere i confini con il Regno Unito e l’Irlanda per prevenire la diffusione della nuova variante. Arnaud Fontanet, che consiglia il Governo francese sulla sua strategia connessa al Covid, ha parlato alla rete televisiva Bfm. La nuova variante è stata ora rilevata a Marsiglia e nelle Alpi, dove i gestori delle stazioni sciistiche temono che le autorità rinviino nuovamente la data della riapertura. Descrivendo la nuova variante come «un’epidemia all’interno di un’epidemia», Fontanet ha detto che la Francia deve accelerare la distribuzione dei nuovi vaccini contro il Covid.

Anche la Russia intende accelerare il proprio programma di vaccinazione, testando una nuova versione a una sola dose del suo vaccino Sputnik. La nuova versione consentirebbe alla Russia di vaccinare più persone in un periodo di tempo più breve, sebbene questa tecnica possa fornire meno protezione contro il virus. L’agenzia di stampa statale russa Tass ha detto che questo mese inizierà una sperimentazione clinica su 150 persone. I funzionari hanno detto che lo Sputnik Light, come viene chiamato, dovrebbe essere efficace all’85% e conferire l’immunità per un massimo di quattro mesi.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.