Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Eugenia Tognotti (La Stampa): «Covid: la pandemia non allenta la presa»

Ancora una volta i dati Covid (oltre 30 mila nuovi casi e 153 morti), «ci costringono a confrontarci, ad occhi aperti, ancora e ancora con i pericoli di una pandemia che non vuole saperne di allentare la presa». Ne parla Eugenia Tognotti, che spiega come «mentre ci addentriamo nel cuore dell’inverno, il quadro potrebbe diventare preoccupante, se la variante Omicron dovesse diffondersi e se aumentasse la domanda di assistenza sanitaria e soprattutto di ospedalizzazione su cui comincia a farsi sentire la pressione esercitata dall’aumento dei casi».

«Una realtà con cui cominciano a scontrarsi i medici e gli anestesisti impegnati in prima linea nei reparti Covid e in quelli delle terapie intensive. Anche se vaccini non possono essere l’unica arma di protezione, sconfiggere la pandemia non è possibile senza: vaccinarsi, vaccinarsi, vaccinarsi dovrebbe quindi essere un imperativo categorico, soprattutto per i medici e il personale sanitario», scrive su La Stampa.

«Eppure, accade che una parte, fortunatamente esigua, si ribelli, in forme davvero poco ortodosse, all’obbligo vaccinale, inscenando una manifestazione di protesta. È accaduto domenica scorsa. Alcune decine di medici No Vax hanno fatto irruzione all’hotel Villa Palace di Roma dove era in corso un’assemblea dei loro colleghi iscritti all’Ordine professionale per discutere del bilancio preventivo».

«Il bellicoso attacco, in una pacifica assemblea, sarebbe stato naturalmente censurabile anche se avesse riguardato altre categorie. Ma il fatto che ad attuarlo siano stati i camici bianchi, che immaginiamo vicini ai malati nei momenti cruciali della malattia, della fragilità, dell’ansia, fa pensare che non siamo semplicemente di fronte a una distorsione legata alla pandemia, ma a qualcosa di più profondo. C’è davvero da chiedersi dove sia finito il giuramento di Ippocrate e l’idea di valore orientata verso il bene o il meglio possibile».

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.