Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

L’annuncio del sottosegretario Butti: “Grazie al PNRR, arriva a Bari la rete di servizi per ridurre il gap digitale” | L’iniziativa

È stato presentato a Bari il progetto “rete dei servizi di facilitazione digitale”, finanziato con le risorse messe a disposizione dal Governo nell’ambito del Pnrr. L’iniziativa promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata dalla Regione Puglia, in qualità di soggetto attuatore del progetto, con il supporto della propria società in house InnovaPuglia SpA.

“L’apertura della rete dei punti di facilitazione digitale in Puglia è una prova concreta dell’impegno del Governo Meloni per ridurre il divario di competenze digitali nel nostro Paese. In pochi mesi, siamo passati dalle parole ai fatti”, ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Innovazione tecnologica Alessio Butti. “Abbiamo l’obiettivo di raggiungere il 70% della popolazione con competenze digitali di base entro il 2026; l’inaugurazione di 231 nuovi punti in Puglia rappresenta un avanzamento significativo in quella direzione. Questi punti sono essenziali per avvicinare le competenze digitali ai cittadini, prevenire l’esclusione sociale e ridurre le disuguaglianze. Si tratta di un vero e proprio investimento nel futuro del nostro Paese e nel potenziale dei suoi cittadini”.

Con l’occasione Butti ha annunciato anche “l’apertura a Bari, pochi giorni fa, di una sede locale del Dipartimento per la Trasformazione Digitale, con l’obiettivo di ottimizzare le sinergie e massimizzare l’efficacia dei prossimi interventi per la digitalizzazione, rispondendo pienamente alle esigenze dei cittadini”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.