La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Gabriele Ferrieri (presidente Angi): «Innovazione e investimenti traineranno la ripresa economica italiana ed internazionale»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Priorità a innovazione e investimenti per trainare la ripresa economica italiana ed internazionale. Lo dichiara, a margine della 47esima edizione del Forum Ambrosetti di Cernobbio, Gabriele Ferrieri (Forbes Under 30), il presidente dell’Angi – Associazione Nazionale Giovani Innovatori.

«Le nuove tecnologie e le relative trasformazioni dell’ecosistema paese stanno portando ad una completa rivalutazione dell’operato delle imprese e dei bisogni dei cittadini». Quindi, «per seguire con successo questo percorso» afferma Ferrieri «come Angi siamo in prima fila al fianco delle istituzioni per evidenziare la necessità di un maggiore impegno sul fronte della digitalizzazione a sostegno delle aziende e della pubblica amministrazione».

«Sostenibilità e sicurezza restano pilastri fondamentali su cui poggiare solide fondamentali per un’economia resiliente, più inclusiva e aperta alle future generazioni. Un dialogo che passa necessariamente da una cooperazione pubblico-privata tra i maggiori stakeholder per cogliere l’opportunità di una veloce crescita e nuova prosperità economica e sociale».

La stima completa dei conti economici trimestrali – si legge nella nota di Angi – conferma la crescita sostenuta del Pil nel secondo trimestre del 2021 diffusa nella stima preliminare, con aumenti del 2,7% in termini congiunturali e del 17,3% in termini tendenziali. Il forte recupero dell’attività produttiva riflette un aumento marcato del valore aggiunto sia nell’industria, sia nel terziario.

Dal lato della domanda, a sostenere la crescita del Pil sono state le componenti interne dei consumi e degli investimenti il cui contributo è stato di +2,6 e +0,5 punti percentuali, mentre la componente estera ha fornito un apporto di 0,3 punti. Illustrazioni che segnano la fiducia in crescita tra le imprese italiane con un indice al massimo storico.

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.