Davide Serra (CEO Fondo Algebris): «Trovo folle non usare il Mes, c’è il rischio bolla sui titoli di Stato che ormai pagano interessi zero»

“Trovo folle che non si voglia usare il Mes per l’emergenza sanitaria. Se non si cura prima la pandemia,  l’economia non riparte”.

Così Davide Serra, fondatore e ceo del fondo di investimento Algebris al ‘Sole 24 Ore’, sottolineando che per “l’Italia questo è davvero l’ultimo treno: o si impiegano bene i soldi  di Mes e Recovery fund o sarà la fine”, afferma.       

Sul mercato dei titoli Serra poi osserva, “se sei un investitore, oggi sai che sui bond hai un guadagno pari a zero per i prossimi 10 anni, perché i rendimenti dei titoli di stato decennali sono nulli. Invece se investi in azioni hai un 2% medio di dividendi all’anno. Per tutti quegli investitori istituzionali, dai fondi pensione alle fondazioni bancarie, che devono distribuire flussi di cassa, non c’è scelta. Sono costretti a investire in azioni, anche se sono care. Le banche centrali hanno obbligato a comprare azioni se si vogliono dei rendimenti”.

E dunque c’è una bolla? “La bolla è paradossalmente sui titoli sovrani che pagano zero interessi. Un Bot a sei mesi o un Btp a 10 anni pagano lo stesso interesse, che è quasi zero. L’era dei tassi negativi ha azzerato il tempo e avuto come effetto collaterale che si sono fermati gli investimenti”, conclude.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.