Antonio Decaro (Presidente Anci): «Si doveva programmare per tempo un migliore scaglionamento degli orari delle scuole»

“Si doveva programmare per tempo un migliore scaglionamento degli orari delle scuole”. Lo afferma il  sindaco di Bari e presidente dell’Anci Antonio Decaro a proposito della questione legata ai mezzi pubblici e ai contagi,  in un’intervista al Mattino in cui ricorda di averne “discusso in una lunga riunione coordinata dalla ministra dei Trasporti Paola De Micheli”. Si farà presto un altro incontro anche con la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, precisa, “perché il punto critico è il picco dell’ingresso e dell’uscita dei ragazzi dalle scuole”.     

Decaro ricorda che le aziende di trasporto locale,  rappresentate dall’Asstra, hanno spiegato che non ci sono mezzi disponibili: “Stanno facendo il massimo. Il problema è proprio che non ci sono più mezzi e non è che ne puoi acquistare di nuovi in qualche mese. Per questo ridurre la capienza rispetto all’80% è improponibile. Secondo le aziende di trasporto in realtà il tasso di riempimento è del 55%”.    

Per i picchi, “c’è bisogno della collaborazione dei dirigenti scolastici. Sia nel differenziare gli orari, sia nel fare una mappatura degli spostamenti di ragazzi e insegnanti. Dobbiamo sapere quali tratte hanno bisogno di rafforzare la copertura. Mi aspetto che finalmente rispondano ai questionari inviati”. 

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.