Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Stefano Lo Russo (sindaco di Torino): «Affrontiamo la tempesta energetica ma non spegnerò Torino»

“Non spegneremo Torino”, dice in un’intervista a La Stampa il sindaco Stefano Lo Russo, che studia un piano di risparmi a fronte del caro energia: “Il nostro obiettivo è esattamente il contrario: affrontare questa tempesta con serietà e coraggio, senza nasconderci la gravità della situazione, e uscirne con una città forte.

Noi vogliamo che Torino superi questa crisi e se necessario lo faremo anche a costo di spegnere qualche luce o chiudere qualche ufficio”.

Spiega che “il gruppo di lavoro della Città sta acquisendo i dati relativi alle effettive ricadute che avranno le azioni di risparmio energetico che si possono mettere in campo.

A valle di questa analisi potremo scegliere con consapevolezza come procedere”, ma è “del tutto prematuro anticipare scelte su una singola linea di azione come ad esempio l’illuminazione dei nostri monumenti, tra cui la Mole”.

“I risparmi che metteremo in campo dovranno limitare al massimo eventuali ripercussioni sull’erogazione dei servizi ai cittadini.

Al tempo stesso, però, – rimarca – la situazione è sotto gli occhi di tutti, non possiamo sottovalutarla: nella prima metà dell’anno la Città ha pagato una bolletta elettrica pari all’intero 2021″ ed “è evidente che non possiamo essere lasciati soli”.

È in pericolo la tenuta sociale del Paese? “Temo di sì – osserva – e per tutelarla occorreranno misure come quelle messe in campo per fronteggiare l’emergenza Covid”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.