Stefano Bonaccini (Presidente Regione Emilia-Romagna): «Mettiamo il lavoro al centro della ripresa»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«Le stime dicono che in un anno e mezzo recupereremo il Pil di fine 2019 e vogliamo che il lavoro sia al primo posto». Così il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini in un post su Facebook dedicato al Primo Maggio.

«L’Emilia-Romagna – scrive – ha le capacità per ripartire prima e meglio di altri territori. Senza lasciare indietro nessuno. Perché chiunque possa avere le stesse possibilità. Perché una comunità non può dirsi civile e moderna, se non è solidale e inclusiva. E il lavoro è la prima condizione di dignità su cui si deve misurare ogni società».

«Questa terra ha affrontato tante tragedie: la ricostruzione dopo le macerie lasciate dalla guerra e dal regime nazifascista, il secondo terremoto per quantità di danni nella storia del paese nove anni fa. Ed ora questa tragica pandemia. Ci rialzeremo ancora una volta – conclude – e lo faremo rimboccandoci le maniche insieme, perché se vuoi andare forte vai da solo ma se vuoi andare lontano ci si va assieme agli altri».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.