Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Renato Brunetta (ministro PA): «Ecco i candidati per i 1000 esperti PNRR, selezioni in un mese»

Il Dipartimento della Funzione pubblica ha reso disponibili alle Regioni e alle Province autonome gli elenchi dei candidati agli avvisi per la selezione di 1.000 professionisti ed esperti che dovranno supportare le amministrazioni locali nella semplificazione delle procedure complesse nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Gli elenchi contengono un numero di candidati per ogni profilo pari ad almeno quattro volte il totale di professionalità richieste dalle Regioni, aumentato di quanto necessario per rispettare la parità di genere, come espressamente stabilito dal decreto ministeriale del 14 ottobre scorso, attuativo del Dl 80/2021 (il cosiddetto “decreto reclutamento”). Alle Regioni e alle Province autonome sono stati resi disponibili anche gli elenchi completi di tutte le candidature pervenute per ciascuno dei trenta profili professionali oggetto degli avvisi. Ora le amministrazioni regionali avranno il compito di convocare i candidati per svolgere il colloquio selettivo ed entro il 31 dicembre dovranno individuare i professionisti e gli esperti a cui conferire l’incarico.

“Con l’invio degli elenchi alle Regioni – commenta il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta – si completa un altro step per chiudere l”operazione 1.000 esperti’ entro la fine dell’anno, come previsto dalla tabella di marcia negoziata con la Commissione europea e definita nel Pnrr. Tempi record. In dieci giorni abbiamo lanciato il reclutamento della task force sul portale inPA, raccolto 61.666 candidature e reso disponibili gli elenchi alle Regioni, che ora possono selezionare i professionisti e gli esperti più qualificati per sostenere i territori nella semplificazione delle procedure complesse, dagli appalti alle autorizzazioni ambientali. Tutto in un mese. Nuove competenze per la nuova Pubblica amministrazione, al servizio della nuova Italia”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.