La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Alberto Tripi (Vicepresidente Unindustria): «Il successo del Recovery Plan passerà da Roma e dal Lazio»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«Il successo del Recovery Plan passerà da Roma e dal Lazio. La maggior parte delle risorse spese per la digitalizzazione e per la riforma della pubblica amministrazione saranno sul nostro territorio. Qui abbiamo il cuore della Pa, del turismo, dei trasporti, della sanità, con una buona presenza del manifatturiero. Noi saremo attori di questo processo, non dobbiamo perdere questa opportunità». Lo dice Alberto Tripi, vicepresidente di Unindustria con delega alla Trasformazione Digitale, in un’intervista al Sole24Ore Centro.

«La pubblica amministrazione è “affamata” di digitale – spiega Tripi – il passaggio dal cartaceo all’informatizzazione è stato portato avanti con buoni risultati, anche in confronto ad altri paesi. Ora, con il Recovery Plan, va messo al centro il cittadino, per farne non il terminale dei processi della Pa, ma un suo attore».

«Per fare questo serve una profonda trasformazione. Occorrono tante nuove competenze. Questo – prosegue il vicepresidente di Unindustria – il ministro della Pa Renato Brunetta lo sa bene: sta tentando di assumere chi sa di informatica, giovani e meno giovani. Bravi organizzatori di procedure. Il nostro settore a Roma e nel Lazio avrà un ruolo primario, tanto che il ministro nei prossimi giorni ci verrà a trovare in Unindustria per vedere come le nostre imprese possano collaborare» conclude.

Per approfondire:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.