Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Giovanni Sabatini (direttore generale dell’Abi): «Verso un’economia più sostenibile, le banche devono fare la loro parte»

Andiamo verso un’economia più sostenibile, le banche devono fare la loro parte, «ma non può essere messa sulle loro spalle una responsabilità sproporzionata». Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Abi, Giovanni Sabatini, in quanto «scelte così importanti che spettano in primo luogo alle istituzioni pubbliche».

Richiamando le parole del presidente Patuelli al termine della conferenza «Verso una finanza sostenibile per un’economia sostenibile», organizzato dall’Associazione Bancaria Italiana assieme alla presidenza italiana del G20. «Il contesto nel quale ci troviamo» ha spiegato «è tale da richiedere un forte coordinamento da parte delle istituzioni pubbliche, perché dall’impulso delle politiche economiche e industriali che i policy maker imprimeranno alla transizione dipenderà la velocità di realizzazione della stessa e gli effetti che essa determinerà».

«Effetti che saranno positivi ai fini della preservazione dell’ambiente ma che, nel breve termine, potranno avere effetti “collaterali” in termini di maggiori costi economici e sociali». Per Sabatini «le istituzioni devono quindi rapidamente predisporsi a gestire le due fasi che richiedono il loro fondamentale intervento: quella iniziale del disegno e realizzazione degli interventi in un contesto organico di politica industriale e quella ex post di gestione degli impatti di breve periodo che potranno prodursi sull’economia».

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.