Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Fabio Tamburini (Il Sole 24 Ore): «Per il PNRR l’operazione più difficile è passare dalle parole ai fatti»

“Sappiamo tutti che, come regola generale, l’operazione più difficile è sempre quella di passare dalle parole ai fatti. Sicuramente vale anche nel caso del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Il direttore del Sole 24 Ore, Fabio Tamburini, fa il punto su quello che potrebbe (e dovrebbe) rappresentare la svolta per l’Italia: “Il governo Draghi ha il merito di avere presentato a Bruxelles un Pnrr credibile e averne ottenuto l’approvazione, portando a casa in agosto un prefinanziamento di quasi 25 miliardi che ha permesso di compensare parte dei danni provocati dalla pandemia. In più sono stati accesi i motori per assicurarne la realizzazione sia per quanto riguarda i progetti sia per le riforme. Ma occorre essere consapevoli che finora è stata fatta una piccola parte di strada, peraltro quella più facile del percorso.

Adesso occorre lavorare per realizzare progetti e riforme. Consapevoli che la parte restante dei fondi arriverà secondo il meccanismo dell’avanzamento dei lavori. Il governo italiano – sottolinea Tamburini – dovrà documentare in sede europea lo stato dell’arte delle iniziative prese e i quattrini arriveranno solo se la tabella di marcia prevista verrà rispettata. Il che significa la moltiplicazione delle difficoltà e degli ostacoli.

Insomma, la strada da seguire per l’applicazione del Pnrr diventa un sentiero, stretto e tutto in salita. Soprattutto per un Paese come l’Italia, che ha una tradizione di fondi europei non spesi proprio per l’incapacità di realizzare i progetti necessari. Ecco perché il gruppo Sole 24 Ore ha deciso, nel quadro delle iniziative messe in cantiere per il Festival dell’economia di Trento, di lanciare un Osservatorio sull’applicazione del Pnrr.

Abbiamo cominciato da metà del dicembre scorso pubblicando una serie di articoli e d’inchieste che danno conto delle iniziative del governo, dei risultati raggiunti, delle difficoltà da superare. E continueremo a farlo con grande impegno, senza fare sconti a nessuno, perché il Pnrr ha le carte in regola per essere una occasione eccezionale di cambiamento del Paese ma, al contrario, potrebbe risultare una grande occasione mancata. Da oggi i risultati del nostro lavoro verranno raccolti in una iniziativa digitale: http://s24ore.it/osservatoriopnrr. Così – conclude – sarà disponibile in tempo reale la fotografia di quanto sta accadendo nel Paese sul fronte Pnrr”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.