La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Dario Stefano (senatore Pd): «Bando asili nido: evidenti disparità tra Nord e Sud»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il 27 aprile in occasione dell’approvazione del Recovery, Dario Stefano, senatore del Pd e presidente della commissione Politiche europee a Palazzo Madama, aveva  lanciato un allarme rispetto alla disparità tra Nord e Sud, che traspare in modo particolare nel bando sugli asili nido nei comuni svantaggiati.

«Avevo lanciato un allarme che oggi non solo si rileva come fondato» spiega Stefano «ma che restituisce in maniera plastica quello che rischia di diventare una beffa continua e reiterata per chi è più svantaggiato nel nostro Paese se non si sarà in grado di prestare maggiore attenzione alle iniziative che andranno a costituire la messa a terra del Pnrr».

«Leggere i risultati del bando» afferma «che vedono attribuire i nuovi asili nido a città ricche secondo tutti i parametri economici a scapito invece di quelle città che appartengono alle categorie dei comuni svantaggiati è inaccettabile. Se poi a questo ci aggiungiamo che la legge cha ha stanziato questi fondi prevedeva proprio la finalità del riequilibrio territoriale, diventa a dir poco insopportabile».

«Siamo di fronte, infatti, al mancato perseguimento dei principi e degli obiettivi che il Pnrr ha e a cui deve dare seguito. Una parte degli oltre 190 miliardi, ad oggi, già sappiamo quindi che mancherà gli obiettivi di riequilibrio territoriale: non è decisamente il migliore degli inizi. Per questo ho predisposto un atto di sindacato ispettivo per chiedere al governo tutte le necessarie garanzie affinché non si verifichino più tali gravi errori».

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.