Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

La 500 ibrida si produrrà a Mirafiori nel 2025 o all’inizio del 2026 | Lo scenario

La Fiat 500 ibrida arriverà a Mirafiori fra fine 2025 e inizio 2026 e resterà in produzione, insieme alla elettrica (bev) almeno fino al 2029.

Dell’elettrica ci sarà un aggiornamento, in gergo specializzato Mca, e un nuovo modello alla fine del ciclo vita.

 Quanto ai volumi della ibrida “in base alla media della produzione in Polonia degli ultimi anni, potrebbero attestarsi a 100/110 mila l’anno, ma dipenderà molto dall’andamento del mercato”, ha detto il Ceo di Fiat e Global Cmo di Stellantis, Olivier Francois, durante una call con la stampa.

 “Idealmente mi piacerebbe far uscire l’Mca della 500 bev insieme alla ibrida, vedremo.

Confermo anche che siamo al lavoro sulla nuova 500 elettrica che sostituirà l’attuale a fine ciclo vita”, ha spiegato Francois.

 Quanto alla piattaforma della 500 ibrida si tratta della stessa della 500e elettrica (bev) modificata per ospitare motore e cambio.

La 500 ibrida avrà il motore “Firefly” 1.0 mild hybrid 3 cilindri prodotto a Termoli, lo stesso della nuova Pandina, e un cambio meccanico prodotto a Mirafiori.

 “La piattaforma della nuova 500 ibrida sarà prodotta a Mirafiori per tutti i siti in Italia e all’estero in cui sarà utilizzata”, ha spiegato Francois.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.