La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Andrea Orlando (ministro Lavoro): «La priorità è la sicurezza nei luoghi di lavoro»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«La priorità è la sicurezza nei luoghi di lavoro». Lo afferma il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, che aggiunge che «non possiamo permetterci nuove restrizioni in autunno». Inoltre, afferma che i sindacati sono stati ascoltati rispetto alle perplessità sul Green pass, ma la proposta del «tampone gratis» è stata scartata, in quanto «il principio del avrebbe minato l’impalcatura della campagna vaccinale che è lo strumento chiave della lotta alla pandemia».

Poi Orlando spiega: «Il sindacato ci ha chiesto perché non adottare l’obbligo vaccinale e noi abbiamo spiegato che, pur senza escluderlo, in questo momento preferiamo evitare una polarizzazione delle posizioni sul vaccino che sarebbe dannosa e controproducente».

E il ministro riconosce al sindacato di aver «svolto un ruolo importante nel garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro. È il momento di spingere tutti insieme affinché la copertura vaccinale raggiunga i traguardi previsti. Il Green Pass consente una scelta ed evita una messa al bando di chi non si vaccina, un’esclusione che può creare un problema di marginalizzazione», conclude Orlando.

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.