La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Ex Ilva, 1.600 lavoratori su 8.200 sono senza Green Pass. L’azienda: «Tamponi gratis e ingresso separato»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Sono ad oggi circa 1.600, su un organico di 8.200 diretti, i dipendenti di Acciaierie d’Italia, ex ILVA, addetti al siderurgico di Taranto, che non risultano ancora muniti di Green Pass.

Lo ha comunicato oggi pomeriggio l’azienda che ha incontrato i sindacati metalmeccanici per un punto di situazione.

Lo spiega Vincenzo La Neve della Fim Cisl. “L’azienda proseguira’ ancora in questi giorni, in vista della scadenza di venerdi prossimo relativo all’obbligatorieta’ del Green Pass nei luoghi di lavoro, la raccolta del certificato – dice La Neve -. Nel fine settimana ultimo sono circa 600 i Green Pass inviati all’azienda. Attualmente non sappiamo se questi lavoratori non hanno comunicato nulla all’azienda per indisponibilita’ personale, dimenticanza, disguido, oppure perche’ realmente non si sono sottoposti a vaccinazione”.  

I sindacati tendono ad escludere che da venerdi’ in poi ci potranno essere problemi di funzionamento degli impianti.

Oltretutto, non tutti gli 8200 sono al lavoro suo tre turni perche’ il siderurgico di Taranto e’ attualmente interessato da una consistente quota di cassa integrazione ordinaria.

In una comunicazione ai lavoratori, Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm dicono che oggi l’azienda “ha convocato le organizzazioni sindacali per fornire aggiornamenti in merito all’ingresso dei lavoratori in applicazione al D.L. 127/2021”.

“L’azienda ha precisato che tutti i lavoratori che hanno inviato il Green Pass – affermano le tre sigle metalmeccaniche – avranno accesso regolarmente attraverso un varco riservato mentre per tutti coloro che hanno il Green Pass provvisorio, ovvero a seguito di esecuzione tampone, entreranno da un altro varco”.

Introdotto anche il tampone gratuito. I sindacati affermano che “l’azienda si fara’ carico dei lavoratori non vaccinati che potranno effettuare il tampone dal lunedi’ al sabato dalle ore 8 alle 20 e domenica dalle 9 alle 14 presso la farmacia Clemente presso il rione Tamburi.

L’appuntamento – si specifica – dovra’ essere preventivamente comunicato tramite e-mail o centralino”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.