Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Disoccupazione: 1,13 milioni di persone cercano lavoro da più di 12 mesi

L’Italia – così come anche la Grecia – è rimasto il Paese europeo nel quale è più difficile trovare lavoro dopo averlo perso, con 1,13 milioni di persone in cerca di lavoro da oltre 12 mesi su 5,3 milioni complessivi nell’Ue a 27. Nel 2020, anno della pandemia nel nostro paese sono diminuite sia la disoccupazione complessiva sia quella di lunga durata soprattutto a causa della rinuncia a cercare lavoro con la sospensione di molte attività e alla conseguente crescita dell’inattività.

La situazione – secondo quanto emerge dai dati Eurostat sulla disoccupazione nelle regioni Ue – è difficile soprattutto nel Sud e nelle Isole. In quest’area nel complesso nel 2020 i disoccupati di lunga durata erano 695 mila, in calo sugli 834 mila del 2019, ma comunque un numero molto più alto di quelli dell’intera Germania nell’anno dell’emergenza sanitaria (quasi 489 mila). In Germania i disoccupati da oltre 12 mesi si sono ridotti nonostante siano aumentate le persone in cerca di lavoro in totale (1.372.000 a 1.657.000) e rappresentano il 29,51% del totale. In Italia nello stesso periodo le persone in cerca di lavoro sono diminuite da 2,58 milioni a 2,31 milioni a causa della rinuncia alla ricerca del lavoro a fronte delle chiusure con una diminuzione consistente anche dell’occupazione (da 22,68 a 22,22 milioni con una perdita di 465 mila occupati).

Nell’intera Germania con oltre 83 milioni di abitanti e quasi il doppio delle persone occupate rispetto al nostro Paese (40,5 milioni a fronte di 22,2 milioni) i disoccupati da oltre 12 mesi sono meno della metà, ovvero 489 mila, vicini a quelli delle sole regioni del Sud (460 mila) che hanno però poco più di quattro milioni di occupati e circa 13,8 milioni di abitanti. Quindi in pratica in Germania c’è un disoccupato di lungo periodo ogni 100 occupati circa mentre nel Sud ce ne è uno ogni dieci.

Se per la Germania i disoccupati di lunga durata sono meno del 30% dei disoccupati complessivi in Italia sono il 51,5%, in calo comunque dal 56% del 2019. E la percentuale di coloro che faticano a rientrare nel mercato del lavoro è ancora più alta nel Sud (60,2, in calo dal 62,4%) % sul totale dei disoccupati) e nelle Isole (61,9 in calo dal 65%%) con oltre sei persone su dieci senza lavoro che non lo trovano da oltre 12 mesi. Se si guarda alla percentuale sulla disoccupazione e non alla massa di disoccupati di lungo periodo l’a Grecia fa peggio dell’Italia con quasi due disoccupati su tre che sono fermi da almeno 12 mesi (il 66,5%). 

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.