L’Unione Nazionale dei Dirigenti di Stato: “La sfida del Recovery Plan e il rapporto tra politica e dirigenza”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il 19 febbraio, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario alla Corte dei Conti, il premier Mario Draghi si è soffermato sul ruolo fondamentale della pubblica amministrazione. Nella stessa giornata, l’unione nazionale dei dirigenti dello Stato (Unadis), ha organizzato una tavola rotonda dal titolo: “La sfida del Recovery Plan e il rapporto tra politica e dirigenza”. E’ emersa la necessità, come lo stesso premier Draghi ha suggerito, di “fiducia e responsabilità” alla base di una nuova organizzazione del lavoro pubblico.

Per Unadis servono nuove modalità di concorso per l’assunzione di professionalità capaci di guidare il Paese verso il cambiamento, serve semplificazione normativa e serve formazione, oltre che un maggior dialogo con la società.

Fra i relatori intervenuti nel corso della tavola rotonda, il segretario generale Unadis, Barbara Casagrande, il presidente di Forum Pa, Carlo Mochi Sismondi, l’economista e direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani, Giampaolo Galli, il vicepresidente del Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti e presidente dell’Osservatorio “riparte l’Italia”, Luigi Balestra, il capo dipartimento del DIPE, Antonio Mario Scino, la dirigente ed esponente di Noi Rete Donne, Daniela Carlà e i docenti Raffaella Saportito (SDA Bocconi) e Marta Petrusewicz (Università della Calabria e City University of New York).

Ecco il video completo della tavola rotonda:

Unadis – Tavola Rotonda “La sfida del Recovery Plan e il rapporto tra politica e dirigenza”

Di seguito anche il contributo del Prof Giampaolo Galli

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.