Stefano Beraldo (AD Ovs): «Il mercato italiano è ancora frammentato, probabili altre operazioni di integrazione»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«Credo faremo altre operazioni di integrazione, perché il mercato italiano è ancora frammentato». Lo ha detto l’Amministratore Delegato di Ovs, Stefano Beraldo, interpellato su eventuali nuovi progetti di acquisizione in corso durante l’evento Moda e Sostenibilità di RCS Academy.

«Ci sono ancora progetti di consolidamento», afferma l’AD, spiegando che nel mercato italiano «ci sono ancora operatori poco efficienti, soprattutto nei piccoli centri, che stanno diventando più importanti rispetto al passato, in seguito alla minore mobilità e allo smart working».

La strategia di Ovs, afferma, è quella «di crescere non tanto nei grandi centri urbani, ma nelle aree più di prossimità». Il manager sottolinea che il gruppo «è un leader di mercato» con una quota passata «dall’8,1% all’8,4% nel 2020» per arrivare «all’8,7% di oggi, senza avere aperto nuovi negozi nel corso dell’anno». «Continuiamo a rappresentare uno dei consolidatori del mercato – prosegue Beraldo -. Credo che cavalcando gli aspetti di sostenibilità, attenzione all’ambiente e vicinanza alle famiglie, in un modo molto moderno, riusciamo a intersecare bene i trend del momento con il nostro posizionamento».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.