Ross Holliday (ad Portals): «Impazienti di chiudere accordo con Fedrigoni, così forniremo più rapidamente prodotti di sicurezza»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La “security business” della cartiera italiana Fedrigoni, produttrice a Bollate, in provincia di Milano, di fili ed elementi di sicurezza e carte valori per stampatori e banche centrali, per l’inglese Portals. è questo l’accordo tra le due aziende, che permetterà a Portals di avere anche un’opzione per l’acquisto potenziale di alcuni asset e macchinari, riguardanti la carta per banconote e per passaporti dalla divisione sicurezza di Fabriano (Ancona).

Il completamento delle due distinte operazioni potrebbe avvenire nel corso del 2021, a seguito dell’ottenimento delle autorizzazioni di prassi, come spiegato da Ross Holliday, amministratore delegato di Portals. «Siamo impazienti di completare l’operazione e di accogliere in Portals da Fedrigoni le competenze e l’esperienza del team di Bollate, continuando a potenziare un business primario e integrato nel settore della carta di sicurezza. Questo processo ci consentirà di sviluppare e fornire in modo più rapido ed efficiente i principali prodotti di sicurezza richiesti dai nostri clienti».

Circa un centinaio i dipendenti di Fedrigoni, che confluiranno nella newco Fase srl, costituita ad hoc per consentire l’operazione di cessione a Portals del security business di Bollate. Diverso, invece, la separata operazione relativa a Fabriano: nel caso venga esercitata l’opzione saranno ceduti direttamente a Portals i macchinari specificamente utilizzati per la produzione delle carte di sicurezza e parte dell’attrezzatura. Le persone, lo stabilimento e alcuni assets di particolare pregio, come le macchine in tondo, rimarranno in Fedrigoni per potenziare il business dell’Art&Drawing, ossia delle carte artistiche e delle carte pregiate per la stampa, già in grande crescita e destinato ad un ulteriore potenziamento. «Lasciamo in ottime mani le nostre tecnologie e il know-how delle nostre persone», ha commentato Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo Fedrigoni.

Il Gruppo Fedrigoni è stato assistito da Poeyry Capital quale advisor finanziario, Latham & Watkins quale advisor legale, PwC e NDA per le tematiche finanziarie, Pirola Pennuto Zei in materia fiscale e Golder sui temi dell’health, safety e enviroment. Portals è stato assistito da CMS quale advisor legale, KPMG per le questioni finanziarie e fiscali, Searchlight Consulting per l’IT e da RPS per la due diligence ambientale. 

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.