Il Think Tank Quotidiano della Classe Dirigente

Raffaele Madeo (presidente Tni Italia): «Ora il governo tolga il distanziamento nei ristoranti»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

“Siamo contenti di sapere che le discoteche finalmente riaprono e che i cinema e i teatri possono continuare a stare aperti in zona bianca senza più distanziamenti, al 100% della capienza. Peccato che ancora una volta i ristoranti siano penalizzati”, dichiara Raffaele Madeo, presidente di Tni Italia, il sindacato che rappresenta il mondo della ristorazione e della ricettività.

“Le nostre attività, fin dallo scoppio della pandemia, hanno dimostrato di non essere un luogo di contagio. Dal 1 settembre scorso i clienti che mangiano all’interno di bar e ristoranti devono avere il green pass. Dal 15 ottobre l’obbligo sarà esteso anche a tutti coloro che ci lavorano. Non vediamo perché, dunque, se il governo ritiene che il green pass sia sufficiente a rendere sicuri i luoghi pubblici e privati, dobbiamo continuare a lavorare con il distanziamento di un metro tra i tavoli. Chiediamo perciò al governo di togliere i limiti alla capienza anche ai ristoranti

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.