Pierroberto Folgiero (AD Maire Tecnimont): «Espandiamo la nostra attività in India, dove abbiamo una posizione privilegiata»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Maire Tecnimont espande la propria attività in India con una commessa da 450 milioni di dollari (371,3 milioni di euro) che si è aggiudicata tramite un consorzio tra le controllate Tecnimont e Tecnimont Private, con sede a Mumbai. L’operazione prevede la realizzazione di un nuovo impianto di paraxilene a Paradip, nello Stato dell’Odisha, nell’India orientale per conto di Indian Oil Corporation (Iocl).

L’idrocarburo prodotto nel nuovo impianto verrà utilizzato per alimentare un adiacente unità produttiva di acido  tereftalico. Il paraxilene è un componente intermedio nella filiera dell’industria petrolchimica, necessario per la  produzione di diversi polimeri, tra i quali il Pet. In India, secondo l’amministratore delegato di Maire Tecnimont Pierroberto Folgiero, il gruppo si trova in una “posizione privilegiata” per “cogliere le nuove opportunità che si presenteranno, grazie al nostro approccio tecnologico e alla storica presenza nel Paese con il nostro centro di ingegneria Tecnimont Private”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.