Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Francesco Lollobrigida, ministro Agricoltura: “Bisogna ragionare sulla sostenibilità ambientale e produttiva”

«L’Italia ha un potenziale enorme, anche al di fuori dei nostri confini». Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, nel corso del suo intervento all’Assemblea degli Industriali di Parma. «Bisogna ragionare ad una sostenibilità ambientale che viaggi insieme a quella produttiva e che garantisca l’equilibrio sociale».

«L’Italia è vista come un punto di riferimento», ha sostenuto. «Siamo stati in Albania, una nazione che ha oggi le precondizioni per entrare in Europa e ci chiede di essere interlocutori della loro crescita, per sviluppare quei settori strategici dei quali hanno bisogno. Lo stesso accade in Algeria, Tunisia, Libia ed Egitto, dove la prospettiva di coniugare nuovamente la politica di sviluppo italiana all’interno delle relazioni internazionali è un’opportunità di crescita», ha sottolineato il ministro. «L’Africa detiene il 60% dei terreni arabili mondiali ma non riesce a produrre cibo. È necessario sostenere l’Africa, in termini di produzione, in nome di una sicurezza alimentare che sia raggiunta grazie al principio “buon cibo per tutti”», ha aggiunto.

«Bisogna che lo stato accompagni il mondo dell’impresa e che ogni pezzo d’Italia sostenga l’intero sistema perché da questo punto di vista noi non abbiamo competitor. Va creata la consapevolezza di dover fare squadra, perché da soli si è perdenti. Uno Stato ha senso se tiene insieme e libera le migliori energie della Nazione all’interno di una visione di crescita», ha concluso il ministro Lollobrigida.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.