Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

[L’iniziativa] Il Politecnico di Torino tra le prime 20 Università al mondo per sostenibilità

Secondo quanto indicano i risultati del GreenMetric World University Rankings, il Politecnico di Torino si conferma tra le Università più sostenibili in Italia e nel mondo. La classifica internazionale mette a confronto gli Atenei valutandone la sostenibilità ambientale e sociale e nell’edizione 2022 del ranking, da poco annunciata, il Politecnico di Torino conferma la sua posizione fra i primi 20 classificati a livello internazionale e secondo per punteggio tra le Università italiane.

Il ranking ha l’obiettivo di valutare le azioni che le Università mettono in campo sul tema dello sviluppo sostenibile, analizzando ambiti molto diversificati: le infrastrutture dell’Ateneo, le azioni sui consumi e sulle scelte energetiche, sul sistema di gestione dei rifiuti, sul recupero e trattamento delle acque, sulle scelte per il miglioramento dei trasporti e della mobilità attiva e infine sull’attenzione che ogni Ateneo pone alle tematiche di sostenibilità nella sua ricerca e offerta formativa.

«Siamo un Ateneo impegnato nella transizione ecologica e sociale e abbiamo investito energie e risorse da anni per rendere il nostro campus e le comunità che serviamo sempre più sostenibili e inclusive» commenta la professoressa Patrizia Lombardi, vice rettrice per Campus e Comunità Sostenibili e coordinatrice del Green Team di Ateneo «essere confermati ventesimi al mondo su oltre 1000 atenei partecipanti al GreenMetric avvalora questo impegno e ci spinge a fare sempre meglio, sempre di più, per quella che è riconosciuta a livello internazionale come “quarta” missione universitaria, attraverso una “governance organizzativa” in grado di sviluppare politiche ed implementare e gestire il campus in maniera sostenibile ed in forte sinergia con il territorio».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.