Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

L’annuncio di Technogym: nei primi nove mesi i ricavi sono arrivati a 565,2 milioni | L’analisi

Technogym archivia i primi nove mesi dell’esercizio 2023 con ricavi totali pari a 565,2 milioni di euro, con un progresso del 13,3% rispetto al medesimo periodo del 2022 (+15,4% a cambi costanti) grazie alla crescita a doppia cifra registrata in quasi tutte le aree geografiche, con una performance superiore alla media per Europa, Meia e Latam.

Continua la crescita del segmento BtoB nei primi nove mesi (+17%).

Il BtoC registra il secondo trimestre consecutivo in accelerazione, segnando un +12% rispetto al terzo trimestre del 2022, portando così il risultato dei primi nove mesi dell’anno in linea con lo stesso periodo del 2022.

”I risultati dei primi nove mesi del 2023 confermano il nostro percorso di crescita sostenibile, profittevole e di lungo termine – commenta Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato di Technogym -.

Technogym è al centro dell’interesse dei consumatori sempre più attenti a uno stile di vita orientato al wellness.

L’esercizio fisico è ormai considerato un vero e proprio farmaco e Technogym è l’unico player in grado di erogarlo con una esperienza personalizzata sui bisogni e le passioni di ogni singolo individuo, per aiutare le persone ad ottenere risultati.

Solo Technogym è infatti in grado di servire il consumatore ”on the go’ ovunque si trovi e di personalizzare l’esperienza attraverso Technogym App: a casa, nelle migliori palestre, in hotel, al lavoro o dal medico”.

Nello stesso tempo, aggiunge Alessandri, “continuiamo a investire in innovazione tecnologica, per rendere il nostro Technogym Ecosystem sempre più unico e completo nel mondo del fitness, dello sport e della salute.

Vogliamo costruire un brand aspirazionale che ispiri e motivi i consumatori.

Il 2024 sarà un anno fondamentale nel nostro percorso per lo sviluppo e la promozione del brand: Technogym sarà infatti Fornitore Ufficiale ed Esclusivo delle Olimpiadi di Parigi e, sul fronte consumer, inaugureremo i flagships di Londra e New York.

Il nostro modello di business unico al mondo, che ci consente di controllare l’intera catena del valore – dal design, alla vendita, al rapporto con l’utente finale – e che non dipende da un singolo segmento o Paese, ci permetterà di continuare ad affrontare con forza il futuro e di portare avanti la nostra missione, nonostante le crescenti tensioni geopolitiche”.

Al netto del segmento Home, in parità, tutti gli altri segmenti segnano tassi di crescita a doppia cifra, con ‘Health Corporate & Performance’ che si conferma come il segmento più in accelerazione rispetto allo stesso periodo del 2023.

Il Gruppo ha registrato un incremento di fatturato in quasi tutte le aree geografiche.

Al proseguire del trend particolarmente positivo in Europa ed Italia, in crescita a doppia cifra grazie ai costanti investimenti della clientela BtoB, si abbina la conferma del trend positivo su tutti i segmenti nel Meia.

Il Nord America registra un tasso di crescita nel terzo trimestre leggermente superiore rispetto a quanto registrato nel primo semestre (4,8% contro il 4% al 30 giugno).

Anche se con un minor decremento nel terzo trimestre 2023 rispetto ai primi sei mesi dell’anno, l’area Apac resta in territorio negativo, principalmente per effetto del mercato cinese, mentre gli altri Paesi risultano in crescita con particolare riferimento a Giappone e Australia.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.