Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Il calo demografico comporta meno 40 miliardi nella Nadef | L’analisi di Gigi De Palo

Il calo demografico è un’emergenza chiara per tutti. Gli scenari sono lapidari, messi nero su bianco nella NADEF (Nota di Aggiornamento Documento di Economia e Finanza). Meno natalità significa meno forza lavoro. Significa crollo del sistema. In questo panorama cresce la spesa per le pensioni di oltre 20 miliardi l’anno. Questi si aggiungono agli ulteriori 20 miliardi – e più – all’anno di spesa per i bonus edilizi.

Le politiche di consenso e scarsa visione ci costeranno più di 40 miliardi ogni anno, quasi come due leggi di bilancio, stringendo il cappio attorno al collo del nostro sistema economico. I numeri non perdonano. Mi pare chiaro che stiamo andando, allegramente e in autonomia, verso il baratro. Bisogna intervenire presto e in modo deciso su giovani, famiglie e natalità senza misure spot o di ricerca dei titoli di giornale. In base a ciò che il Governo e tutte le forze politiche sceglieranno di fare sapremo se vorranno consegnarci alla storia o passare alla storia.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.