La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Guido Crosetto (co-fondatore Fratelli d’Italia): «Ripresa sì, ma senza Green pass»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Far ripartire le attività economiche è ancora una priorità imprescindibile, nonché la basa stessa per la ripresa. Ma se il prezzo da pagare è il Green pass, Guido Crosetto, uno dei fondatori di Fratelli d’Italia, non sembra intenzionato a pagarlo.

Infatti, secondo Crosetto, già vaccinato con entrambe le dosi, «se il Green pass diventa uno strumento che discrimina allora non va bene». Dichiara in un’intervista a La Repubblica.

La sua posizione resta molto critico sulle misure del governo: «So per conoscenze dirette che anche chi è vaccinato continua a prendere e trasmettere il Covid, quindi l’unica garanzia d’essere Covid free è il tampone. Essendo una persona razionale e senza posizioni pregiudiziali, vedo una macchina infernale che si è messa in moto e nel farlo priva la piena libertà ad alcuni cittadini. Se uno non vuole vaccinarsi come faccio a obbligarlo?»

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.