Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Francesco Caio (Ad Saipem): «Intelligenza artificiale: opportunità per il futuro»

L’intelligenza artificiale sarà «un elemento rilevante del nostro futuro». Lo sostiene Francesco Caio, amministratore delegato di Saipem, che sottolinea che si tratta di una tecnologia «abbastanza matura», ma ancora poco sfruttata dalle imprese. Infatti «solo il 29% delle aziende la utilizza e molte di queste non hanno ancora un approccio strutturale».

«Un aspetto da affrontare è l’automazione: l’intelligenza artificiale diventa un’opportunità per focalizzarsi sulle cose dove siamo bravi e su quelle dove siamo meno bravi» sostiene alla conferenza internazionale “Ethics and Artificial Intelligence” organizzata a Venezia da Aspen Italia, Tim e Intesa Sanpaolo. «Abbiamo l’opportunità di umanizzare alcuni processi che l’automazione ha reso troppo aridi» ha aggiunto Caio.

«In questo senso l’intelligenza artificiale diventa un’opportunità di liberazione per le prossime generazioni: facciamo fare alcune cose alle macchine e utilizziamo al meglio l’intelligenza emotiva per metterla al servizio dei clienti e dei dipendenti».

«L’intelligenza artificiale è connessa con il processo produttivo che richiede consapevolezza e precisione delle regole e delle politiche che bisogna applicare. Per questo auspico» ha concluso «che l’Europa guardi con sempre più attenzione al settore dell’intelligenza artificiale».

Per saperne di più:

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.