Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Francesco Bettoni (presidente Brebemi): «Pronti a esportare in tutto il mondo la nostra tecnologia di ricarica a induzione per la mobilità elettrica»

Brebemi è pronta a fare il giro del mondo. A dirlo è Francesco Bettoni, presidente dell’impresa bresciana, tra le aziende che hanno realizzato il Dynamic Wireless Power Transfer (Dwpt) nel circuito sperimentale “Arena del Futuro” lungo la A35. «Siamo pronti a esportare in tutto il mondo la nostra tecnologia di ricarica a induzione per la mobilità elettrica», dice in una intervista al quotidiano online l’Occidentale.

«Questa tecnologia è stata pensata per poter essere utilizzata in diversi Paesi. Stati Uniti, Germania, Francia, Svezia, si stanno indirizzando verso il Dwpt», spiega Bettoni aggiungendo che Pnrr e fondi europei «dovrebbero privilegiare sistemi come il nostro» perché si tratta della «via più diretta e realistica verso il raggiungimento degli obiettivi posti dal Green Deal europeo e dal G7 in materia di transizione ecologica».

Bettoni guarda al futuro: «Abbiamo lavorato sulla induzione dinamica che permette di ricaricare le batterie dei mezzi elettrici viaggiando. Già dallo scorso settembre però abbiamo messo in cantiere studi e progetti per la cosiddetta ricarica statica che è alternativa alle colonnine. Sto parlando di piattaforme che verranno posizionate nei luoghi in cui i veicoli si fermano per ricaricarsi: abitazioni, condomini, stazioni di servizio, parcheggi. Le piattaforme funzioneranno con lo stesso principio della ricarica a induzione dinamica permettendo ai mezzi elettrici di ricaricarsi».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.