La classe dirigente del Paese si confronta sulla Ripartenza - Rivedi i nostri Talk

Stefano Barrese (dg Banca dei Territori Intesa Sanpaolo): «Fondamentale lo sviluppo di consapevolezza su risparmi e investimenti»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

«Noi di Intesa Sanpaolo sempre più vicini a imprese e famiglie con soluzioni innovative. Come principale gruppo bancario del Paese possiamo mettere in atto una serie di azioni per affiancare gli interventi a favore del mondo delle imprese e delle famiglie. Riteniamo di essere uno dei motori della ripresa e quindi un concreto supporto alla realizzazione del Pnrr». Lo afferma, in un’intervista al Messaggero, Stefano Barrese, direttore generale della Banca dei Territori del gruppo Intesa Sanpaolo aggiungendo che «oggi le persone si aspettano azioni incisive ed efficaci, ma è fondamentale che sviluppino un’adeguata consapevolezza delle scelte di risparmio e investimento che si apprestano a compiere, nella direzione di un’evoluzione culturale da risparmiatore a investitore».

«L’innalzamento dei livelli di consapevolezza finanziaria porterebbe vantaggi a tutto il sistema. I tempi per raggiungere un grado sufficiente di tale consapevolezza sono però molto lunghi e c’è ancora tanto lavoro da fare. L’Italia è tra i paesi Ocse con alfabetizzazione finanziaria più bassa sulla media: un limite che va superato», prosegue. Contro le frodi bancarie on-line che registrano una vera esplosione «Intesa Sanpaolo sta combattendo con tutte le sue forze. Le cyber-trappole scattano quando si abbassano i livelli di attenzione e di consapevolezza. Servono quindi investimenti in know how e tecnologie dirette verso la clientela ma anche una cultura crescente da parte di tutti i risparmiatori».

Quindi, «per arginare le crisi serve che ognuno eserciti bene il proprio ruolo: istituzioni, politici, imprese, operatori economici e privati cittadini», aggiunge. «La pandemia ha enfatizzato alcune caratteristiche della nostra cultura finanziaria. Da un lato, il risparmio degli italiani è la vera forza del Paese. Dall’altro serve fiducia per accompagnare la ripartenza degli investimenti: nell’ultimo anno il risparmio affidato dalla clientela alle nostre filiali è aumentato in maniera molto consistente. Anche la quota in strumenti di risparmio gestito è cresciuta», spiega.

«La pandemia e i fenomeni atmosferici chiedono un approccio di protezione per salute e beni tramite forme assicurative. Il nostro gruppo in questi ambiti ha lavorato offrendo soluzioni innovative e sostenibili, la clientela sta cogliendo questi strumenti sempre più come opportunità coerenti alle proprie aspettative di qualità della vita», conclude.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.