Banco BPM e Axpo Italia siglano un accordo per la cessione dei crediti fiscali Superbonus 110% ed Ecobonus

Banco BPM e Axpo Italia, parte del gruppo elvetico Axpo, hanno siglato un accordo per la cessione in forma pro soluto dei crediti fiscali Superbonus 110% ed Ecobonus decreto Rilancio. Axpo è attiva nel settore energetico in Europa ed è il terzo operatore energetico sul mercato libero italiano con una presenza lungo la catena dell’energia, con una capacità produttiva installata in Italia di oltre 1.800 Mw.

L’intesa permette ad Axpo Energy Solutions Italia, energy service company di Axpo Italia attiva nel business dell’efficienza energetica, di monetizzare fino a 30 milioni di euro di crediti fiscali da Superbonus 110% ed Ecobonus, consentendo alla società di ottimizzare le fonti di finanziamento e di dotarsi di risorse per accrescere il proprio posizionamento di mercato.

«Viviamo una contingenza economica particolare in cui abbiamo l’onere di contribuire a dare nuovo impulso alla ripartenza», afferma Salvatore Pinto, Presidente di Axpo Italia. «L’accordo con Bpm, di cui siamo molto orgogliosi, è il risultato di una collaborazione importante per Axpo Italia, e va nella direzione di massimizzare gli strumenti a disposizione per rilanciare l’economia e generare nuove opportunità di sviluppo, che mettano al centro sostenibilità, innovazione e la capacità di grandi aziende di unire le forze per fornire soluzioni creative e al tempo stesso semplici ed efficaci».

Giuseppe Castagna, Amministratore Delegato di Banco Bpm, sottolinea che «l’operazione siglata con Axpo Energy Solutions Italia SpA è frutto dell’impegno che la banca pone nella ricerca di prodotti, soluzioni e processi che soddisfino le esigenze dei clienti più sofisticati. Banco Bpm si pone, quindi, come player di riferimento nel nuovo mercato dei crediti da Superbonus 110% ed Ecobonus. Anche in questo orizzonte, unendo esperienza e innovazione, Banco Bpm intende consolidare il proprio ruolo a fianco delle aziende italiane».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO
image_pdf

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.