Andrea Orlando (Ministro del Lavoro): «Ho fatto una proposta per ripensare la funzione di Anpal»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

“Anpal non ha funzionato come ci si aspettava e ci si è concentrati sui temi di organigramma che possono anche aver pesato ma la questione fondamentale è ripensare alla sua funzione e al suo ruolo: su questo interverremo molto presto”. Lo ha detto il ministro del Lavoro Andrea Orlando, spiegando di aver proposto “una soluzione in vista del prossimo decreto” che si augura verrà accolta.

La soluzione – ha spiegato – è di “riportare alcune funzioni di programmazione e indirizzo in capo al ministero senza  reinternalizzare perché è giusto avere un soggetto con una sua agilità nel rapporto con le Regioni, ma si tratta di  ricorreggere il rapporto sulla filiera Ministero, Anpal Regioni”.

“Poi forse anche una semplificazione della governance potrebbe essere un elemento utile”. “Ora – ha precisato  rispondendo ad una domanda sul presidente Parisi – vorrei discutere su come far funzionare uno strumento piuttosto che con chi. E’ evidente che il tema viene dopo. Io ho sempre cercato di evitare la personalizzazione che spesso è un modo con il quale  si nasconde un problema di  strutturale e si rimuovono la responsabilità di chi ha deciso quel tipo di assetto”. 

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.