Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Alessandro Puliti (AD Saipem): «Andiamo avanti con l’eolico, la realizzazione dei progetti è arrivata all’80 per cento»

Sono «soddisfatto» dei progressi fatti nei progetti sull’eolico in acque profonde, «in particolare in quelli che hanno generato perdite nella revisione del portafoglio ordini». A dirlo è l’amministratore delegato di Saipem, Alessandro Puliti, presentando i conti agli analisti finanziari e sottolineando che il gruppo è «già quasi al 60% dei lavori per il completamento», ed è «impegnato a completarli entro i tempi concordati con il cliente».

«Se allarghiamo l’analisi a tutte le nostre attività sull’eolico galleggiante» ha aggiunto «siamo all’80% della realizzazione dei progetti». In particolare, nel progetto Nng in Scozia la nave Jacket Blue Term è all’opera ed è ora pronta a scavare le fondazioni, con un primo lotto di 10 “jacket” consegnati. In Normandia, a Courselles-sur-Mer le opere sono «a buon punto, in virtù delle installazioni», mentre a Fécamp, è stato raggiunto un “risultato importante” con il completamento delle strutture di supporto (gravity based structure) secondo i piani e i lavori di riempimento in fase di esecuzione. Infine, sono state completate e consegnate ai clienti le piattaforme T&I in Bretagna e Formosa 2 a Taiwan.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.