Il Think Tank quotidiano dove la classe dirigente si confronta sulla Ripartenza

Nello Musumeci (Governatore Regione Siciliana): «È necessario che il Governo attivi un tavolo di confronto con tutti i governatori del Sud»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

“Mai come in questo momento serve mettere attorno allo stesso tavolo i governatori del Sud per stabilire quale politica per il Mediterraneo. E questo può farlo il presidente Draghi. Altrimenti, senza una progettualità, continueremo a disperdere le risorse”.

È l’appello rivolto dal governatore della Sicilia Nello Musumeci, intervenuto al convegno promosso da Confindustria a Napoli su “Nord e Sud insieme verso l’Europa”.

“Le regioni meridionali – l’analisi di Musumeci – continuano a pagare un ruolo di marginalità geografico rispetto all’Europa. E l’Europa deve capire che nessuna politica di sviluppo può essere produttiva se non si parte dal Mediterraneo”.

Di qui la necessità – sostenuta da Musumeci – di mettersi attorno a un tavolo “per capire quale ruolo per il Mediterraneo di fronte dell’arrivo delle risorse del Pnrr”. “In assenza di una cabina di regia – ha sottolineato Musumeci – continuiamo a polverizzare le risorse. Manca una cabina di regia e noi governatori del Sud soffriamo di individualismo, nonostante dia atto a De Luca di averci provato a mettere i presidenti attorno allo stesso tavolo”.

Per Musumeci manca un modello di sviluppo preciso. “L’ho detto al presidente Draghi – ricorda il governatore siciliano – lo Stato deve dire con esattezza alle regioni italiane quale modello di sviluppo immagina nei prossimi venti anni per il Mediterraneo. Tra di noi manca la regia, il Mediterraneo è straordinario e deve tornare ad essere un mare mercantile mentre oggi le rotte sono altre. Ecco perchè – ha concluso – l’utilizzo delle risorse del Pnrr richiede un piano strategico che individui quali obiettivi lo Stato intende perseguire al Mezzogiorno. Poi al resto provvederemo noi presidenti del Sud”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.