Salvatore Internullo (Direttore Brand Peugeot Italia): «Peugeot ha realizzato nel 2020 una quota di mercato record»

“Il 2020 è stato un anno complicato per tutti. Stiamo ancora vivendo una crisi che sta generando una forte contrazione dei volumi e che sta danneggiando tutta la filiera automotive. In questo contesto, Peugeot ha realizzato nel 2020 una quota di mercato record, grazie a una gamma di prodotti estremamente moderna che sta aprendo la strada ad una nuova rivoluzione della mobilità in grado di anticipare le esigenze degli italiani, anche in ambito Lev, dove Peugeot in questi mesi ha già raggiunto importanti risultati”. Lo ha affermato Salvatore Internullo, Direttore Brand Peugeot Italia, in una nota. 

Nonostante le difficoltà registrate in Europa e in Italia dal mercato dell’auto il 2020 per Peugeot nella Penisola è stato un anno record.   

Nel dettaglio la Casa del Leone nel mercato tricolore ha raggiunto una  quota di mercato superiore al 6% in un contesto in forte contrazione. Un risultato reso possibile da una forte accelerazione realizzata dalla Casa del Leone da fine estate, arrivando a dicembre ad un ottimo 6,7%, ottima base di partenza per il 2021.   

Nel solo mercato autovetture la quota annuale è in crescita al 5,9% grazie a quasi 82 mila unità consegnate in 12 mesi, mentre i veicoli commerciali del Leone chiudono l’anno al 7,2%.   

La gamma LEV PEUGEOT, giunta a sette versioni elettrificate già disponibili in concessionaria, chiude l’anno con una share di mercato del 6,5% a conferma di una tecnologia PEUGEOT Plug-in Hybrid e Full Electric  vincente. Un dato che getta le basi per una crescita ancora maggiore nel  2021, grazie anche all’arrivo di altri nuovi modelli con la spina.   

Nuovo 2008, arrivato nel mercato nel corso dell’anno, è stato scelto da oltre 25 mila clienti italiani e sta rapidamente scalando le classifiche di vendita.    Nel corso dell’anno Nuova 208 viene eletta Car of The Year 2020, Nuovo  Peugeot 2008 eletto Auto Europa 2021 e Nuovo PEUGEOT e-Expert eletto Van of The Year 2021. 

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.