OSSERVATORIO RIPARTE L’ITALIA

100 proposte concrete per la ricostruzione post Covid

Le idee di 500 esponenti della società civile raccolte in 200 giorni dalla piattaforma digitale ripartelitalia.it

Con il contributo di Davide Maria Locatello

AUTORI

Redazione
Riparte l'Italia

DATA

16 dicembre 2020

LUOGO

Online

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

DOWNLOAD

L’Osservatorio ha preso vita nel mese di maggio radunando attorno a sé un gruppo di persone desideroso di avviare un dibattito

L’idea alla base del progetto è stata quella di chiamare a raccolta tutti coloro che abbiano maturato precipue esperienze nei plurimi e segmentati ambiti di competenza in cui si articola la complessa realtà socioeconomica, affinché possa emergere, sia pure in modo trasversale – e, quindi, in chiave maggiormente contemporanea rispetto alle concezioni tradizionali – l’enorme potenziale di cui sono portatori i corpi intermedi in termini di visione e di approccio ai problemi.

Vi è piena consapevolezza negli animatori dell’iniziativa che si riuscirà a innescare una vera ripartenza soltanto se saremo tutti in grado di partecipare alla creazione di un’idea nuova di Paese, la quale postula interventi, sì mirati, ma capaci di fare sistema e di fungere da moltiplicatore effettivo di benefici.

In un tale ordine di idee, il singolo progetto – anche quando ex se intrinsecamente virtuoso – rischierà di rivelarsi un’arma spuntata, rispetto all’ambizioso traguardo, se non sarà altresì in grado di inserirsi nel contesto di una rete più ampia di interessi, così favorendo la creazione di vantaggi aggiuntivi.

Del resto, è la stessa Commissione Europea a imporre che si proceda per macroaree di intervento (le cosiddette componenti), all’interno delle quali identificare priorità e progetti in una prospettiva che valorizzi il collegamento.

La metodologia – che, preme sottolinearlo, si è sin da subito deciso di adottare in modo del tutto spontaneo – è stata quella di accogliere contributi contenenti, in linea con la vocazione dell’Osservatorio, almeno un’idea di ripartenza, alla stregua di un’impostazione capace di privilegiare la pars construens dell’argomentazione.

Vorresti ricevere il nostro Paper nel formato cartaceo?

Scrivici un'email. Ti diremo come fare!