Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

Milano Inclusiva: un progetto pilota per ridurre la povertà energetica nell’area Sud Est di Milano

Con il progetto Milano Inclusiva per ridurre la povertà energetica Cascina Cuccagna diventa un vero e proprio avamposto per la lotta alla povertà energetica nel Comune di Milano. L’edificio di Cascina Cuccagna sarà infatti un modello di efficientamento energetico e un laboratorio a cielo aperto sul tema, ma anche il luogo dove creare consapevolezza e supportare le famiglie che si trovano in una condizione di povertà energetica.

Questo in estrema sintesi l’obiettivo del progetto Milano Inclusiva promosso da Fratello Sole Energie Solidali, Cascina Cuccagna, Comune di Milano e Fondazione Caritas Ambrosiana, che si è aggiudicato il bando Energia Inclusiva promosso da Fondazione Snam e Fondazione Compagnia di San Paolo.

Tre gli ambiti di intervento del progetto:

  1. Il cantiere – modello presso Cascina Cuccagna.
  2. Gli ecosociolab, workshop di formazione e sensibilizzazione, con i diversi attori attivi sul territorio (lavoratori e volontari di Cascina Cuccagna, volontari Caritas, esperti in tema energetico, Amministratori di condomini, Responsabili di enti del Terzo Settore, ecc.)
  3. Lo sportello, per fornire aiuto e consulenza sull’accesso ai bonus energetici e alle altre agevolazioni a chi ne avrà bisogno e a chi sarà indirizzato allo stesso sportello da Caritas e dal Comune di Milano.

Si tratta quindi di azioni concrete che nascono per combattere un fenomeno sempre più diffuso in Italia e in Europa: secondo l’Osservatorio Italiano sulla povertà energetica superano i due milioni nel nostro paese le persone che vivono in povertà energetica.

Nella zona sud-est della città di Milano, ambito del progetto, ci sono famiglie che pagano più di bollette energetiche che di affitto. Generalmente si tratta di persone che abitano in appartamenti piccoli e ad alta trasmittanza, utilizzano tecnologie domestiche energivore, non conoscono gli strumenti di aiuto a loro disposizione e presentano fragilità composite e complesse.

Un quadro che è possibile comporre a partire dalle competenze specifiche dei partner di Milano Inclusiva:

  • Fratello Sole Energie Solidali, che porta in dote la sua competenza sul tema della transizione ecologica e del contrasto alla povertà
    energetica.
  • Associazione Consorzio Cantiere Cuccagna, da sempre centro geografico e culturale di questa zona della città.
  • Comune di Milano, con la sua esperienza nella gestione degli sportelli di aiuto e la conoscenza dei condomini di edilizia convenzionata.
  • Fondazione Caritas Ambrosiana, che conosce bene il problema della povertà nel quartiere ed è in grado di attivare il volontariato locale.

Il progetto, che si concluderà nel giugno 2023, prevede inoltre la valutazione dell’impatto delle sue attività, sotto il punto di vista sociale e ambientale, calcolato attraverso il metodo SROI – Social Return of Investment.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.