Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

La ripresa dell’economia va meglio del previsto grazie alle famiglie | L’analisi della BCE

BE_BCE_4-2024_IT

La ripresa dell’economia dell’Eurozona a inizio 2024 “ha superato i livelli attesi dagli esperti della Bce” ed è destinata “a proseguire nel breve periodo, a un ritmo superiore rispetto a quello precedentemente previsto”.

Lo scrive la Bce nel Bollettino economico, spiegando che a spingere la crescita è la domanda estera e i consumi sorretti dal “miglioramento del reddito disponibile reale in presenza di una robusta dinamica salariale, del graduale aumento della fiducia e del miglioramento delle ragioni di scambio” oltre che dalla “progressiva riduzione” del passato inasprimento della politica monetaria. La Bce si attende quindi “una ripresa trainata dai consumi nel corso del 2024”.

Nessun impegno sui tassi, calo graduale inflazione

La Bce “non intende vincolarsi a un particolare percorso dei tassi” e anche dopo il taglio dei tassi a giugno resta “determinata ad assicurare il ritorno tempestivo dell’inflazione all’obiettivo del 2% nel medio termine e manterrà i tassi di riferimento su livelli sufficientemente restrittivi finché necessario”.

Tuttavia, si legge nel Bollettino economico, pur con un’inflazione tornata ad accelerare a maggio al 2,6%, “gran parte delle misure dell’inflazione di fondo è nuovamente scesa ad aprile” confermando “il quadro di graduale diminuzione delle pressioni sui prezzi”.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.