Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

La ministra Bernini: “Bisogna garantire subito 4000 posti in più per Medicina”

«Il ministero si sta adoperando per reperire i fondi chiesti dalle Università per rendere sostenibile l’aumento, a questo scopo metteremo a disposizione 23 milioni». Lo afferma la ministra dell’Università e della ricerca, Anna Maria Bernini, a La Stampa. «Occorrono 30 mila nuovi medici da inserire nei corsi di laurea nei prossimi 7 anni. Per l’anno accademico 2023/2024 ci sarà un incremento importante, tra il 25 e 30%: da 3.553 a 4.264 posti in più».

Rispetto al caro affitti, gli studenti chiedono uno stanziamento di 3 miliardi, le viene ricordato: «Abbiamo messo quasi un miliardo dopo due mesi dalla nascita del Governo. E siamo solo all’inizio, faremo sicuramente di più», mentre rispetto ai dubbi dei giovani sugli 8 mila posti letto promessi, risponde: «Il ministero non inventa numeri. Le risorse e i tempi del Pnrr non permettono di costruire immobili. Abbiamo, quindi, creato nuovi posti vincolando i gestori ad assegnarli esclusivamente agli universitari per un periodo che va da un minimo di 10 a un massimo di 25 anni. Allo stesso tempo abbiamo fatto in modo che i privati riservassero il 20% dei posti al diritto allo studio. Il prossimo obiettivo sono 52.500 posti letto entro il 2026».

Alla domanda su un possibile intervento sui prezzi, risponde: «Con una manifestazione d’interesse individueremo gli immobili disponibili. Più aumentiamo l’offerta, più soddisfiamo la domanda e, soprattutto, abbattiamo i costi che, comunque, il Mur garantirà siano al di sotto di quelli di mercato. Un gruppo di lavoro si sta occupando specificamente di questo».

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.