Il Think Tank quotidiano dove la classe dirigente si confronta sulla Ripartenza

Daniele Mercatelli - Federico Giorgi

Daniele Mercatelli - Federico Giorgi

Daniele Mercatelli: laureato con Lode nel 2011 in Biologia Molecolare e Dottore di Ricerca in Oncologia e Patologia Sperimentale nel 2015, Daniele Mercatelli è dal 2019 Assegnista di Ricerca presso il Laboratorio di Bioinformatica del Dr. Giorgi presso il Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna, dove si occupa dello sviluppo di algoritmi per lo studio delle reti di regolazione genica nel cancro. Ha lavorato fino al 2019 presso la Struttura Complessa di Radiologia Diagnostica ed Interventistica dell’ Istituto Ortopedico Rizzoli dove si è occupato dello studio dell’efficacia di ultrasuoni focalizzati ad alta intensità guidati da imaging di risonanza magnetica per il trattamento delle malattie del sistema muscolo-scheletrico e di metodi di analisi quantitativa e di sintesi di immagini provenienti da varie modalità diagnostiche. Federico Giorgi, laureato con lode in Biotecnologie nel 2004 e in Biotecnologie Farmaceutiche nel 2008, ha completato il dottorato di ricerca in Bioinformatica al Max Planck Institute di Potsdam nel 2011. Ha continuato a svolgere ricerche sullo studio delle reti geniche associate alle patologie umane presso l’Istituto di Genomica Applicata di Udine, la Columbia University di New York e il Cancer Research UK Institute dell’Università di Cambridge. Nel 2018 ha vinto la prestigiosa borsa “Rita Levi Montalcini” che gli ha consentito il rientro in Italia come Ricercatore presso il Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna, dove lavora da allora a capo di un piccolo gruppo di Genomica Computazionale. Nel suo lavoro ha sempre prediletto un approccio ibrido fra il laboratorio sperimentale e l’analisi computazionale, dove entrambi gli approcci si aiutano e supportano per raggiungere la soluzione a problemi scientifici. É autore di 38 articoli su riviste internazionali, dove in generale si usano algoritmi ed esperimenti in colture cellulari per comprendere il funzionamento delle cellule e delle interazioni fra geni e fra proteine. Dal gennaio 2020, visto l’avvicinarsi del pericolo della pandemia COVID-19, ha deciso di rimodulare parte delle risorse del suo laboratorio per studiare l’evoluzione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.