Analisi, scenari, inchieste, idee per costruire l'Italia del futuro

A2A lancia a Milano le City Plug | L’iniziativa

Il Gruppo A2A, alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, ha inaugurato le prime colonnine City Plug a Milano per la ricarica lenta dei veicoli elettrici. L’obiettivo della Life Company è quello di installare 4.000 nuovi punti di ricarica nei prossimi due anni “rispondendo attivamente alla sfida della transizione energetica e alla necessità che gli spostamenti diventino a zero emissioni”, come precisato dall’amministratore delegato Renato Mazzoncini che si augura di poter portare l’infrastruttura nel resto dello Stivale.

PARCHEGGIO E RICARICA SENZA LIMITI DI TEMPO

La “grande rivoluzione è quella di non chiedere lo stallo dedicato”, ha commentato Mazzoncini a margine dell’evento di presentazione. Le colonnine, infatti, non avranno spazi dedicati ma saranno presenti capillarmente nelle comuni aree di sosta blu e gialle della città, consentendo di lasciare l’auto collegata di giorno e di notte per tutto il tempo desiderato.

“Il principale vincolo alla mobilità elettrica nelle città è proprio lo stallo dedicato. Quando si ragiona sull’installazione di 100 nuove colonnine, il grande ostacolo è dover rimuovere 100 parcheggi normali. Oggi abbiamo fatto un salto e abbiamo scelto una colonnina a bassa potenza, piccola, poco costosa e poco impattante”, ha spiegato l’ad, augurandosi che “la scelta sia di esempio per tutte le altre città di Italia”.

“ASPETTIAMO CHE ITALIA CI CHIAMI”, A PIANO 22.000 COLONNINE

La Life Company rafforza le azioni per favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile ma anche per ampliare il proprio raggio d’azione sul territorio nazionale.

“Sul progetto Milano entro l’anno prossimo avremo 4.000 prese di ricarica con queste colonnine”, ha detto Mazzoncini, ricordando che la cifra andrà quasi a triplicare la disponibilità attuale. I nuovi punti di ricarica saranno suddivisi in 285 stazioni distribuite uniformemente su tutto il territorio comunale e portando Milano a essere la città con la maggior densità di punti di ricarica pubblica d’Italia e tra i vertici in Europa. “A livello nazionale nel nostro piano industriale abbiamo ipotizzato 22.000 colonnine. Aspettiamo che le altre città italiane ci chiamino”, ha affermato l’ad.

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO

[bws_pdfprint display=’pdf’]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli ultimi articoli di Riparte l’Italia via email. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente.